La Prevenzione

I servizi offerti dalla Prevenzione del CSF, con l’associazione dei volontari “La Conchiglia”, hanno come obiettivi principali l’accoglienza e l’ascolto, la promozione del benessere personale, familiare, sociale e la prevenzione del disagio, attraverso progetti con finalità e modalità di attuazione diversificate in base alle necessità degli utenti. 
Vengono svolte attività formative per gli insegnanti, i volontari del CSF e di altre associazioni, per gli educatori di tutto l’associazionismo giovanile (scout, società sportive, parrocchie, oratori, ecc…) per genitori e famiglie, per i giovani e per tutti coloro che desiderano migliorare e approfondire il rapporto con se stessi e con gli altri, alla ricerca delle proprie risorse e potenzialità. 
Una particolare attenzione viene rivolta al mondo dello sport attraverso una collaborazione diretta col settore giovanile e scolastico della FIGC e del CONI provinciale.
Corsi e convegni accreditati dal MIUR (D.M. 170/2016), sono rivolti alla formazione del personale direttivo, docente e non docente delle scuole di ogni ordine e grado.

Il servizio prevenzione opera nell’ambito della relazione comunicativa, poiché vivere all’interno di un sistema di relazioni positive è condizione fondamentale per la crescita della persona, per la promozione del benessere e per la costruzione di una reale prevenzione al disagio e alle dipendenze.

Le iniziative proposte traggono spunto dalla filosofia del “Progetto Uomo” di Don Mario Picchi (Don Mario Picchi, Progetto uomo, Roma, Edizioni Paoline, 1985)
La metodologia si basa sul coinvolgimento diretto dei partecipanti al lavoro di gruppo. Il conduttore del gruppo assume il ruolo di facilitatore della comunicazione: attraverso stimoli e tecniche opportune si consente ai partecipanti di approfondire, confrontare, condividere le loro esperienze e i disagi che possono presentarsi nella relazione educativa. 
I modelli teorici di riferimento si collocano all’interno della psicologia umanistica, in particolare all’approccio non direttivo di Carl Rogers e della scuola sistemico-relazionale.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Progetto "Via le mani dagli occhi, mettiamocele sul cuore"

Il progetto, proposto dall’Associazione CSF – La Conchiglia – onlus, in collaborazione con il Centro di Solidarietà di Firenze – onlus, prevede di attivare un lavoro con i ragazzi delle scuole e del territorio fiorentino per sensibilizzare e promuovere il volontariato nella prevenzione delle dipendenze e nell’inclusione sociale, sia tra i ragazzi che negli adulti di riferimento, docenti, tutori e genitori.  

I ragazzi saranno ospitati presso il progetto Ponterosso-Alisei del CSF per prendere visione della marginalità. Saranno istituiti momenti di incontro tra gli utenti del Ponterosso-Alisei ed i ragazzi del territorio, finalizzati ad un confronto tra diverse realtà e ad un sostegno ai laboratori già esistenti in questi progetti. Infatti, i ragazzi potranno essere chiamati, a titolo di volontariato, a “prendersi carico”, affiancati da un operatore del progetto Ponterosso-Alisei, di portare avanti un laboratorio, a seconda delle loro specifiche passioni e inclinazioni. 

Il progetto prevede perciò un passaggio dalla prevenzione all’accompagnamento sociale, l’idea è che queste due realtà si possano incontrare attraverso i ragazzi. 

Si prevede inoltre di attivare dei laboratori sportivi, in collaborazione con il Progetto Dentro-Fuori del CSF in cui i ragazzi potranno conoscere la realtà dei minori stranieri non accompagnati, ospitati nelle comunità del territorio fiorentino. In questo caso sarà lo sport il mezzo educativo con cui i ragazzi si confronteranno e trarranno sostegno reciproco. I giovani, sia della scuola che del territorio, saranno accompagnati nella conoscenza della struttura del centro diurno Ponterosso e del progetto Dentro-fuori, con particolare riferimento alle attività proposte dai due servizi.”

Per maggiori informazioni contattare l’ufficio della Prevenzione del CSF

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

"COMUNQUE COINVOLTI"

E' uno spazio di ascolto per individui e coppie che si vogliono separare o sono già separate, in particolare in presenza di figli.

Ogni anno aumenta il numero di separazioni e divorzi, eventi che spesso procurano dolore e insicurezza, in particolare in presenza di figli.

Questo progetto intende dare sostegno alle persone e alle coppie in difficoltà, con particolare riferimento al tema delle crisi coniugali, della genitorialitàe del benessere dei figli.

               A CHI SI RIVOLGE:

  • all’individuo che si vuol separare o si è già separato
  • a coppie separate o in via di separazione
  • a familiari di coppie separate o in fase di separazione
  •  

              COSA OFFRE:

     Il progetto prevede colloqui di consulenza e orientamento, gratuiti, tesi ad accogliere il problema e a trovare un indirizzo per l’intervento più          adeguato.

               CHI:

   I colloqui, a calendario mensile, saranno in orario fra le 17.00 e le 19.00 e saranno tenuti da psicoterapeuti e mediatori familiari, su appuntamento.

vedi locandina in  ⇒ GALLERIA

 

 

 

fb-art Pagina Facebook de La Prevenzione

Responsabile

Piero Rossetti

tel. 055 282008

cell. 338 6456764

e-mail: piero.rossetti@csfirenze.it

e-mail: prevenzione@csfirenze.it